1. Home
  2. > Qualità Stockmar
  3. > Sviluppo della qualità
WBU sviluppo qualità


percezione, definizione di concetti, giudizio

Se ci si confronta sul concetto di "qualità", ci si trova davanti a due aspetti indipendenti eppure collegati tra loro, da un lato la qualità materialmente misurabile, dall'altra quella percepibile dai sensi. Quando la gente dice "Questa è qualità", si tratta, in genere, della somma di impressioni positive che si basano sia su percezioni oggettivamente misurabili, sia su percezioni più individuali e sensoriali.

La qualità materialmente misurabile:

In economia, lasciando da parte le eccezioni, si trova solamente la "qualità materiale"- vale a dire ciò che è classificabile e determinabile scientificamente.

I marchi di qualità, ad esempio, non ci dicono nulla sul livello della qualità misurabile scientificamente; ci garantiscono soltanto che sia rispettato uno standard qualitativo determinato e prescritto (non importa se alto o basso). Per questo tipo di qualità materiale ci sono, ad esempio, normative come DIN, RAL, ISO e molte altre.

La qualità misurabile materialmente riguarda, dunque, la parte statica della qualità, descritta generalmente dalla formula "controllo qualità".

La qualità percepibile sensorialmente:

Accanto alla qualità materialmente misurabile, assolutamente necessaria, si collocano tutti quegli aspetti di un prodotto che sono percepibili sensorialmente e che, eccezioni a parte, ricevono gran poca attenzione. E questo accade nonostante i nostri sensi svolgano un ruolo molto importante quando prendiamo decisioni sulla qualità. Per esempio l'aspetto, il gusto, il profumo, la piacevolezza al tatto di un prodotto e così via sono criteri qualitativi altrettanto importanti (accanto alle sostanze contenute nella composizione); nella cosmetica, ad esempio, l'acquisto di un prodotto si basa quasi esclusivamente su criteri sensoriali. Al contrario dell'aspetto materiale i criteri per la qualità percepibile sensorialmente non sono quantificabili in modo generale, ma solo in modo individuale. Qui non si tratta di un controllo qualità statico, bensì dell'aspetto dinamico della qualità, descritto con la formula "sviluppo qualità ".

WBU sviluppo qualità:

La qualità sperimentabile sensorialmente non si può misurare né classificare in modo neutrale, sono i singoli che ne fanno esperienza e la giudicano a seconda delle proprie sensazioni. Qui, tuttavia, il giudizio non si basa su uno standard determinato, come nel caso della qualità materiale, bensì su un ideale.

Quali qualità sensoriali ed estetiche devono possedere, ad esempio, un colore, uno strumento musicale, un pennello o della cera da modellare per stimolare i nostri sensi? Questa è la nostra domanda: esiste la possibilità che si possa rendere visibile oggettivamente la differenza tra i poli "ideale desiderato" e "realtà percepita" e che questa metta in moto e diventi essa stessa un processo dinamico in cui la qualità sia intesa come una costante ricerca verso l'ideale?

Con WBU lo sviluppo qualità è stato trasformato complessivamente, vale a dire che esso rispecchia la complessità della realtà: WBU si applica così sistematicamente che tiene conto di tutte le relazioni tra fenomeni naturali, processi sociali ed influsso reciproco.

WBU, accanto al rispetto degli standard qualitativi materiali, obbliga le aziende a sviluppare costantemente gli aspetti della qualità sensoriale.

I prodotti Stockmar rispettano non solo le norme sulla qualità materiale, ma si pongono costantemente gli obiettivi dello sviluppo WBU.

Per una miglior comprensione del sistema WBU abbiamo creato, appositamente, una pagina Internet personale. Avete voglia di darci un'occhiata? Ciccate su [ hier ]
Stockmar
  1. Contatti
  2. Editoriale
  3. Privacy
  4. © 2017 Hans Stockmar GmbH & Co. KG